A NEW DRESS FOR DELPHINE


April 2016

Torino Italy

material: emergency blankets


La coperta isotermica è costruita con un materiale particolare ed è composta da due lati: un lato dorato e l'altro argentato. Uno riflette i raggi solari e quindi tende a mantenere fresco il corpo avvolto dalla coperta, l’altro riesce ad aumentare la temperatura del corpo, diventando un valido aiuto in condizioni di freddo.


Proprio la doppia funzione della coperta isotermica mi ha ispirato nella realizzazione dell’opera “Un nuovo vestito per Delphine”. Continuavo a vedere i migranti avvolti nella coperta dorata e, sebbene la loro condizione fosse di indigenza e il loro futuro incerto, anche per quanto concerne la tutela delle loro libertà fondamentali, questa coperta restituiva loro un certa fierezza.


Ho deciso quindi di realizzare un vestito africano da cerimonia, tutto dorato, che sembrasse il più appariscente e sfarzoso possibile. Volevo che la donna che avrebbe indossato il vestito si sentisse una regina, e infatti, il giorno in cui Delphine ha sfilato per le vie di Torino, tutte le persone si giravano a guardarla. Anche gli anziani, spesso diffidenti e timorosi verso le persone africane, si fermavano e le dicevano quanto era bella. In effetti Delphine era molto bella con quel vestito. Lei stessa si vedeva bella, e ciò bastava a rendere il vestito un’opera d’arte pienamente riuscita.


Delphine è una donna che vive a Torino da molti anni. Ci ho messo dei mesi interi a convincerla, ma alla fine ella ha capito lo spirito dell’opera e ha lasciato che le realizzassi il vestito su misura, confezionandolo direttamente sul suo corpo, modellando le coperte isotermiche in base alle sue forme.